• Ricette CrossCooking

Blinis al Parmigiano Reggiano con seirass, pomodorini confit e rucola - Russia

Giulia Ballocca - Ab ovo usque ad blog

  • Difficoltà

    Bassa

  • Stagionatura

    24 mesi

  • 200 g di seirass o ricotta vaccina morbida
  • 120 g di yogurt bianco naturale
  • 60 g di farina
  • 20 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 15 g di burro fuso
  • 7 g di lievito istantaneo per torte salate (non vanigliato)
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • pizzico di sale
  • Per guarnire:
  • 20 pomodorini
  • un mazzetto di rucola
  • scaglie di Parmigiano Reggiano qb
  • sale qb
  • zucchero qb
  • olio extravergine d'oliva qb
  • pepe nero macinato fresco qb

Per i blinis sgusciare l'uovo e separare l'albume dal tuorlo. Mescolare quest'ultimo con lo yogurt, un pizzico di sale e lo zucchero; aggiungere quindi il burro fuso intiepidito ed il parmigiano grattugiato. Setacciare la farina con il lievito ed unirla al composto. Lasciare riposare per 40 minuti circa a temperatura ambiente. Trascorso il tempo di risposo montare a neve l'albume con un pizzico di sale ed aggiungerlo delicatamente al composto. Scaldare bene una padella antiaderente dal fondo spesso ed ungerla leggermente di olio. Distribuirvi la pastella a cucchiaiate distanziando i blinis fra loro per non farli attaccare e cuocendone pochi alla volta. Dopo qualche istante sulla superficie inizieranno a formarsi delle bollicine ed i blinis cominceranno a rassodarsi. Con l'aiuto di una spatola girarli delicatamente e lasciar dorare anche l'altro lato. Proseguire così fino ad esaurimento della pastella. Per i pomodorini confit, lavare ed asciugare i pomodorini, tagliarli a metà e disporli su una placca ricoperta di carta da forno con la parte del taglio rivolta verso l'alto. Cospargerli uniformemente con un pizzico di sale, uno di zucchero ed una macinata di pepe e completare con un filo d'olio. Infornare a 120° per due ore circa. I pomodorini dovranno asciugarsi e caramellare leggermente. Per completare, con l'aiuto di due cucchiaini distribuire una quenelle di seirass su ogni blini. Disporvi quindi i pomodorini confit, qualche foglia di rucola lavata ed asciugata e le scaglie di parmigiano. Completare con una macinata di pepe e servire.

STORIA

I blinis sono delle focaccine soffici e spugnose tipiche della cucina russa preparate con un impasto lievitato e cotte velocemente in padella. Sembra che la forma circolare ed il colore dorato rimandino simbolicamente al sole che rinasce al termine dell'inverno e per questa ragione in genere vengono serviti in occasione della Pasqua ortodossa come cibo propiziatorio per festeggiare l'arrivo della primavera. Il modo più classico e conosciuto di consumarli è con panna acida (smetana) e pesce affumicato o caviale, ma sono un'ottima base per sbizzarrirsi con le più svariate farciture, sia dolci che salate. Io ho deciso di dare un'interpretazione italiana a questi deliziosi bocconcini: ho arricchito l'impasto con il Parmigiano Reggiano e li ho guarniti in maniera semplice e fresca, pensando ai sapori e ai colori dell'estate. La sera prima, approfittando delle temperature più miti, ho preparato dei pomodorini confit. Siccome, a parte la cottura, la preparazione è davvero veloce, consiglio di farne un po' di più perché sono ottimi e molto versatili e si conservano qualche giorno in frigo: saranno perfetti per arricchire una pasta fredda, un'insalata di riso o delle bruschette. Per rendere omaggio al Piemonte ho poi utilizzato il seirass, una ricotta locale ricavata dal siero ovino e vaccino, di sapore dolce e vellutato. La sua particolarità è la consistenza molto cremosa, data dall'aggiunta di una percentuale di panna alla fine della lavorazione. Infine ho completato il tutto con della rucola e qualche scaglia di parmigiano.
Giulia Ballocca Ab ovo usque ad blog

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette