• Ricette CrossCooking

Il mio fata’ir - Libano

Silvia Gregori - laGreg pasticci coi ricci

  • Difficoltà

    Media

  • Stagionatura

    30 mesi +

  • Per 12 pezzi: 
  • 480 g di farina 0
  • 400 g di ricotta fresca di pecora
  • 200 g di Parmigiano Reggiano 30 mesi grattugiato
  • 100 g di Pecorino romano grattugiato
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 100 g di yogurt bianco naturale
  • 60 ml di olio di girasole bio
  • 4 g di lievito secco attivo
  • Per il ripieno:
  • 4 cucchiai di latte
  • scorza di un limone bio
  • un mazzetto di menta fresca
  • baking powder (vedi note)
  • Per finire:
  • olio extravergine di oliva
  • semi di sesamo

In una ciotolina sciogliete il lievito con lo zucchero e 100 ml di acqua ed attendete che si formino le bollicine. In una ciotola mescolate insieme la farina e il baking powder fino a quando sono ben amalgamati. Unite l'olio e lo yogurt ed infine la miscela di acqua e lievito; lavorate l'impasto fino ad ottenere una palla omogenea che non si attacca alle vostre mani. Per dare struttura all'impasto sbattetelo energicamente sul piano di lavoro per 7-10 volte. Oliate leggermente una ciotola e trasferitevi l'impasto; coprite con uno strofinaccio pulito o con pellicola e mettete in un posto caldo fino al raddoppio (se andate di fretta, accendete il forno a 200°C e posizione una griglia a metà. Spegnete il forno, mettete un telo da cucina sulla gliglia e posizionateci sopra la ciotola contenente l'impasto. Chiudete il forno e lasciate lievitare per 10-15 minuti). Una volta raddoppiato l'impasto dividetelo in palline della grandezza di un uovo (io ne ho ottenute 12) e coprite con uno strofinaccio; lasciate riposare per 10 minuti. Stendete ciascuna pallina di impasto dandole una forma ovale. Posizionate al centro una generosa dose di ripieno dopodiché piegate un lato dell'impasto verso l'interno premendo leggermente; ripiegate a questo punto il lato opposto. Ripetete la stessa operazione per le altre estremità in modo da ottenere delle barchette. Io in più ho creato un effetto zigrinato, ondulando con le mani l'impasto. Pennellate con olio (o latte o rosso d'uovo) ed attendete 10-15 minuti prima di infornare. Riscaldate il forno a 200°C ed una volta a temperatura posizionate al centro per i primi 15 minuti dopodiché spostate in altro fino a doratura.
Note: Se la vostra intenzione è quella di consumare i fatayer subito dopo la cottura utilizzate il baking powder indicato negli ingredienti (esso infatti aumenta la morbidezza dell'impasto ed aiuta la lievitazione in cottura). Se al contrario avete pianificato di congelare o di mangiare i fatayer entro un paio di giorni non aggiungete baking powder all'impasto perché lo renderebbe troppo morbido e gommoso una volta raffreddato.

STORIA

Un piatto semplice, spesso cibo di strada, in molti paesi del Medio Oriente a partire dal Libano e dalla Siria...un guscio di pasta lievitata (morbida per la presenza dello yogurt) per contenere un ripieno di carne, verdure o solo formaggio. 
Silvia Gregori laGreg pasticci coi ricci

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette