• La promozione all'estero

Attività di comunicazione nei paesi esteri

2017

Anche nell’anno 2017, il Consorzio ha sostenuto con impegno e dedizione la promozione della DOP Parmigiano Reggiano in diversi Paesi, sia all’interno dell’Unione Europea che negli Stati Extra-UE. Nonostante le svariate difficoltà e sfide da affrontare nei singoli mercati, l’impegno consortile è stato premiato con un ulteriore aumento delle esportazioni (di circa il 6% rispetto all’anno precedente): un trend ormai da anni in crescita e che è riprova della grande importanza che i mercati esteri ricoprono per il Re dei Formaggi.
Il Consorzio, coerentemente con quanto perseguito nei precedenti anni, ha portato avanti attività promozionali dirette ed indirette di varia natura, continuando a sostenere anche gli operatori commerciali.

Nel corso dell’anno sono state realizzate attività nell’ambito di progetti cofinanziati da Enti Pubblici (Unione Europea e Regione Emilia-Romagna) ed in collaborazione con altri Consorzi di tutela italiani (Consorzio Antiche Acetaie, Consorzio di Tutela del Formaggio Asiago, Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola). È stato realizzato un progetto di promozione nella città di Londra, grazie al supporto del FEASR e della Regione Emilia-Romagna. Tale progetto ha visto il Parmigiano Reggiano co-protagonista, assieme all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena di svariati press event, cooking show e degustazioni presso rinomati locali inglesi e boutique del gusto. Una menzione particolare merita, inoltre, l’avanzamento di un importante progetto di promozione ed informazione co-finanziato dalla Commissione Europea e dallo Stato Italiano nei mercati interni di Austria, Polonia, Repubblica Ceca ed Ungheria.
Il Progetto, denominato “Cheese - It’s Europe” e realizzato assieme al Consorzio di Tutela Asiago ed al Consorzio di Tutela del Formaggio Gorgonzola, è stato avviato nel 2016 e terminerà nel corso dell’anno 2019. Scopo principale delle attività pianificate per il triennio è la promozione dei tre formaggi DOP tramite eventi dedicati a giornalisti del settore e contemporaneamente, promozione su testate giornalistiche e sul web, così come azioni all’interno di catene della distribuzione organizzata o mirate ad operatori Ho.Re.Ca. e negozi specializzati.

I principali paesi coinvolti nelle azioni dirette del Consorzio sono stati Australia, Austria, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Messico, Norvegia, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera e Ungheria. A seguito di attenta analisi, si è deciso di operare in maniera differenziata in ognuno di questi Stati, in base alle esigenze di mercato ed alle peculiarità culturali, attraverso attività che hanno spaziato in diversi ambiti: promozionale, formativo, relazionale e comunicativo.

Tali azioni dirette sono state portate avanti grazie alla fondamentale collaborazione di referenti ed agenzie
in loco: The Dialogue Agency Australia per l’Australia, Communication Artaban per il Canada, Ooyes per la
Francia, Bettina Meetz per la Germania e l’Austria, Asahi Agency per il Giappone, Lynx Porter Novelli per i mercati scandinavi, Organize Communications per la Svizzera, The Dialogue Agency per il Regno Unito, Forma Libera per la Spagna e Ponte PR per gli Stati Uniti ed il Messico.

I Progetti Export 2017, che hanno visto la collaborazione con le aziende esportatrici, gli importatori e le catene
estere, sono invece stati la principale modalità di azione indiretta a livello commerciale. Finalità principale di tali
progetti è stato l'aumento del volume delle esportazioni e della conoscenza delle distintività legate a Parmigiano Reggiano attraverso azioni sui punti vendita ed attività di comunicazione su canali professionali e consumer.
In particolare, nel 2017 i Progetti Export promossi dal Consorzio hanno coinvolto i seguenti Paesi: Argentina, Australia, Belgio, Bulgaria, Canada, Cina, Croazia, EAU, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Israele, Messico, Norvegia, Panama, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Singapore, Spagna, Stati Uniti d’America, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Turchia e Ungheria.
È stata inoltre mantenuta la tradizionale attività di supporto a caseifici produttori e operatori commerciali per la partecipazione alle fiere estere di maggiore spicco, con il fine di incentivare la promozione su più fronti e a diversi livelli.

Fiere e manifestazioni

Nel corso del 2017 il Consorzio ha preso parte alle più importanti rassegne fieristiche del settore agro-alimentare a livello globale. In particolare ha partecipato a Foodex (Tokyo, Giappone, Marzo), Gulfood (Dubai, EAU, Febbraio-Marzo), Sial China (Shanghai, Cina, Maggio), Summer Fancy Food Show (New York, USA, Giugno), Fine Food Australia (Sydney, Australia, Settembre) e Anuga (Colonia, Germania, Ottobre). Tale presenza ha avuto luogo in ambito di stand individuali o condivisi con altri Consorzi di Tutela e, nel corso di tali eventi, lo stand consortile è stato reso disponibile agli operatori, fungendo da veicolo promozionale e informativo per addetti ai lavori e opinion leader.

Il Consorzio ha, inoltre, preso parte all’importante manifestazione internazionale Parabere Forum, tenutasi per questa edizione nella città di Barcellona. Tale forum noprofit riunisce ogni anno personalità di spicco nel campo dell’alimentazione con lo scopo di rafforzare il ruolo della donna in questo settore. Il 2017 ha visto la partecipazione di grandi personalità: fra i tanti, ad esempio, lo Chef Joan Roca.

Attività specifiche

 

Australia
Dato lo spiccato e rinnovato interesse dei consumatori australiani verso il mondo della gastronomia e vista la massiccia presenza di prodotti similari, anche nel 2017, in coerenza con quanto fatto negli anni precedenti, il Consorzio ha realizzato diverse attività di promozione del Re dei Formaggi. Le azioni si sono svolte tramite diversi canali: si è scelto di realizzare attività web, stampa ed eventi presso gastronomie di alto livello e locations esclusive.
Con la collaborazione dell’agenzia The Dialogue Agency Australia, il Parmigiano Reggiano è stato protagonista di eventi rinomati, quali gli “Italian Wine and Food Festival” di Melbourne e Sydney e di eventi esclusivi, quali ad esempio la serata “King of Cheeses” presso la più che nota Gastronomia Signorelli.
Scopo fondamentale delle attività consortili è stato comunicare le peculiarità che rendono unica la DOP Parmigiano Reggiano, coinvolgendo consumatori e media, anche attraverso l’account twitter australiano del Consorzio.

Canada
Per quanto riguarda il Canada, le azioni consortili si sono concentrate sul settore Ho.Re.Ca. e sono state finalizzate alla promozione diretta al consumatore riguardo alle caratteristiche peculiari del Parmigiano Reggiano, grazie alla creazione di ricette e menù dedicati in diversi ristoranti.
Si è posta, inoltre, particolare attenzione alla formazione di giovani chef, tramite la collaborazione con “Institute Of Tourism And Hotellery Of Quebec” presso il quale è stato istituito un concorso per giovani promesse. Merita, infine, di essere menzionata la partecipazione del Consorzio alla tappa canadese della manifestazione culinaria Omnivore, che ha messo in luce la versatilità del Parmigiano Reggiano.
Le attività di promozione in Canada si sono svolte in collaborazione con la storica agenzia Communication Artaban.

Francia
Da sempre la Francia rappresenta uno dei mercati più importanti per le esportazioni di Parmigiano Reggiano. Di conseguenza, anche per quest’anno il Consorzio si è impegnato, grazie alla collaborazione della storica agenzia Ooyes, a promuovere l’eccellenza del Re dei Formaggi tramite svariate attività.
I target di riferimento e i canali di azione sono stati diversi: le attività sono state destinate a operatori del settore lattiero-caseario, formatori d’opinione, operatori del settore Ho.Re.Ca. e consumatori. In particolare, sono state organizzate varie iniziative atte a mettere in luce la versatilità del Parmigiano Reggiano con l'ausilio di professionisti del settore enogastronomico, tramite degustazione di prodotto in abbinamento a vini di altissima qualità. Altre attività sono state destinate alla formazione di personale di settore al fine di aumentare la conoscenza delle qualità del "Re dei Formaggi" a livello professionale, tramite la presentazione di ricette create ad hoc presso catene di ristorazione italiana e scuole di cucina di alto livello. Gli Chef del domani che frequentano istituti prestigiosi, quali Le Cordon Bleu e l’École Ferrandi, hanno quindi potuto prendere parte a lezioni incentrate interamente sulla conoscenza del Parmigiano Reggiano e sui suoi utilizzi in cucina.
Di fondamentale rilevanza si è poi dimostrata la partecipazione del Consorzio al festival Omnivore, rinomata manifestazione culinaria, che quest’anno ha visto il Parmigiano Reggiano protagonista con un proprio stand e un cooking show dedicato ad opera dello Chef Michel Magada.
Le attività di promozione sono state, poi, portate avanti anche su media stampati e digitali, quali ad esempio Marmiton, e l’Obs.

Germania e Austria
Anche nel 2017 il Consorzio ha dedicato grande impegno per la promozione del Parmigiano Reggiano in Germania.
Tale paese continua a essere uno dei primi mercati di destinazione delle esportazioni del Re dei Formaggi: non stupisce, quindi, che sia di particolare rilevanza per le attività consortili. I target di riferimento sono stati diversi: consumatori, opinion leader, ma anche operatori e chef.
Proprio per questo motivo, le azioni di promozione sono state le più svariate. Anche grazie al prezioso aiuto della storica collaboratrice Bettina Meetz, il Consorzio si è adoperato a promuovere il prodotto tramite attività di PR, partecipazione a importanti eventi dell’enogastronomia tedesca e collaborazioni con chef di alto livello.
In particolare, la ormai consolidata collaborazione con la sezione tedesca dell’associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe, ha reso protagonista il Parmigiano Reggiano durante svariati eventi che hanno coinvolto diversi chef stellati, i quali hanno presentato ricette innovative e gourmet.
È degna di nota, inoltre, la collaborazione con la rivista Port Culinaire. In particolare, la visita nell’area di produzione dello chef Daniel Ferehmbacher e del giornalista Thomas Ruhl, ha portato alla pubblicazione di diversi articoli sulle tradizioni culinarie della zona d’origine, la versatilità, le peculiarità e la storia del Parmigiano Reggiano. Tale attività, ha inoltre dato vita a diversi materiali che sono stati poi riutilizzati per numerose attività consortili.
Il Consorzio ha, inoltre, partecipato attivamente a molteplici manifestazioni, sia come partner ufficiale dell’evento, che fornendo prodotto in degustazione, evidenziando così le particolari differenze fra le varie stagionature. Fra questi meritano sicuramente, di essere menzionati eventi culinari come la "Xmas Challenge", evento ideato dal Consorzio stesso e che ripetuto anno dopo anno si è guadagnato il ruolo di appuntamento fisso atteso dall’enogastronomia tedesca, e il simposio culinario “Chefsache” che, come ogni anno, riunisce professionisti del settore enogastronomico provenienti da tutto il mondo.
La collaborazione con la referente Bettina Meetz, ha permesso al Parmigiano Reggiano di farsi conoscere anche in Austria, mercato vicino e interessante, con uno spiccato interesse per i formaggi. Di fondamentale importanza in questo Paese è stata la collaborazione con Falstaff Austria che ha permesso al giornalista Bernard Degen di visitare e conoscere la cucina tradizionale della zona d’origine e la grande passione con cui nasce e viene utilizzato il Re dei Formaggi ogni giorno.
Il Parmigiano Reggiano è stato inoltre protagonista alla Champagner Gala, evento trendy viennese che ha registrato la presenza di alcuni dei migliori produttori di Champagne. Durante la serata, il Parmigiano Reggiano ha potuto mostrare le caratteristiche delle sue diverse stagionature grazie ad un suo spazio appositamente dedicato.

Giappone
Lo spiccato interesse dei consumatori giapponesi nei confronti dei prodotti d’eccellenza italiani e della loro storia, rende il Giappone un mercato di fondamentale importanza per il Parmigiano Reggiano. Non è un caso, infatti, che il Paese del Sol Levante sia fra i primi importatori asiatici del Re dei Formaggi.
Le attività consortili hanno avuto come scopo quello di mettere in luce la distintività del Parmigiano Reggiano e per fare ciò si sono rivolte a consumatori, formatori di opinione e operatori di settore.
Un ruolo fondamentale per la promozione in Giappone è stato svolto dalla Asahi Agency, la quale ha prestato particolare attenzione anche alla promozione on-line e social, aprendo nel 2017 un account Facebook consortile.
Il lavoro dei nostri collaboratori nipponici è stato, inoltre, cruciale per l’organizzazione delle due grandi manifestazioni a cui il Consorzio ha preso parte, ovvero Foodex, la più importante rassegna fieristica dell’Asia, e Cheese Festa, il più grande evento giapponese per consumer dedicato al formaggio.
Inoltre, numerose sono state le attività di formazione, finalizzate a fornire a diversi target una maggiore consapevolezza del prodotto e delle sue peculiarità. Queste hanno visto il coinvolgimento di professionisti del settore della grande distribuzione, ma anche foodies e consumatori.
I seminari si sono svolti durante tutto il 2017 e sono stati strutturati in maniera tale da combinare azioni teoriche e degustazione di prodotto.

Messico
Nel 2017, il Consorzio ha deciso di approcciare per la prima volta il mercato messicano. Il Messico, infatti, Paese dalla cultura e della tradizione culinaria varia e vivace, rappresenta per il Parmigiano Reggiano un’ottima opportunità. Si è scelto di rivolgersi a un pubblico scelto per quanto riguarda attività di formazione, ma anche ai consumatori, tramite attività di promozione televisiva.
Le qualità e le peculiarità del Parmigiano Reggiano sono, infatti, state messe in luce durante il programma culinario “Top Chef Mexico”, all’interno del quale i partecipanti si sono sfidati creando diversi piatti interamente a base del Re dei Formaggi. Le azioni sono state seguite dall’agenzia americana Ponte PR.

Regno Unito
Il Regno Unito è da sempre uno dei primi paesi per importazione di Parmigiano Reggiano. Non stupisce, dunque, che il Consorzio si impegni ormai da anni, assieme alla storica agenzia The Dialogue Agency di Londra, a promuovere il Re dei Formaggi presso i consumatori e opinion leader britannici. Le azioni consortili si sono svolte tramite svariati canali. In particolare, il Consorzio si è impegnato a mettere in luce le peculiarità del Parmigiano Reggiano tramite la propria piattaforma Twitter e collaborando con diversi blogger: attività fondamentali data l’attenzione rivolta dai foodies britannici verso il web.
In particolare, il programma di promozione ha portato all’incoming di alcuni giornalisti. Anche in questo caso, il fascino della zona d’origine, con il suo carattere rurale e una spiccata tradizione culinaria che valorizza e allo stesso tempo ha come punto di forza il Parmigiano Reggiano, ha permesso la pubblicazione di articoli su importanti testate giornalistiche e piattaforme web, oltre alla creazione di materiale atto a essere riutilizzato per molteplici attività consortili, quali la collezione di nuove ricette a base di Parmigiano Reggiano. Non sono mancati, inoltre, eventi che hanno visto il Re dei Formaggi protagonista di ricette appositamente create, così come non sono mancati spazi di degustazione presso punti vendita quali Harrods e Leadenhall Market.

Scandinavia
I paesi scandinavi continuano a rappresentare un fertile terreno per la promozione del Parmigiano Reggiano, dato il sempre maggiore interesse dei consumatori nordici per questo prodotto di eccellenza. Il 2017 ha registrato una continuità di azione con quanto fatto in precedenza, grazie anche all’aiuto dell’agenzia norvegese Lynx Porter Novelli, la quale ha saputo sapientemente coinvolgere giornalisti e blogger del mondo della cucina e dell’enogastronomia.
L’obiettivo di tali azioni è stato quello di rendere note le peculiarità e la versatilità del Parmigiano Reggiano.
Di particolare rilevanza sono state inoltre le attività di formazione promosse all’interno di alcuni negozi specializzati e delicatessen, che hanno registrato la presenza di alcuni importanti cheesemongers.

Spagna
Visto il fortissimo interesse dei consumatori spagnoli verso la cucina di altissimo livello e data la vivacità dell’enogastronomia spagnola, nel 2017 le attività consortili si sono concentrate soprattutto nel settore Horeca.
Grazie alla fondamentale collaborazione dell’agenzia Forma Libera, le azioni promozionali hanno previsto lo svolgimento si diversi seminari interamente dedicati al Re dei Formaggi presso scuole di altissima formazione culinaria, quali l’ “Escuela Superior de Hosteleria – ESHOB” e il “Campus Universitario de Hosteleria y Turismo - CETT” di Barcellona, che hanno registrato grande entusiasmo da parte degli studenti.
Inoltre, anche nel 2017 si è svolto l’oramai tradizionale “Festival del Parmigiano Reggiano” che ha coinvolto diversi importanti ristoranti di Barcellona ed ha previsto la realizzazione di piatti speciali e menù degustazione interamente dedicati al nostro formaggio.
Degne di nota sono inoltre le due “Parmigiano Reggiano Weeks” svoltesi a Madrid: settimane di approfondimento dedicate alla degustazione, all’utilizzo e alla versatilità del Re dei Formaggi presso due famosi cheese bar della città.

Stati Uniti
Le attività di promozione del Consorzio negli Stati Uniti, in collaborazione con l’agenzia californiana Ponte PR, si sono svolte in coerenza con quanto già fatto nel 2016. Le azioni hanno coinvolto un pubblico scelto, costituito da foodies, consumers appassionati e bloggers. Vista l’importanza degli Stati Uniti, uno fra i primi mercati di importazione di Parmigiano Reggiano, e l’elevatissimo numero di imitazioni, il Consorzio ha portato avanti iniziative promozionali in diverse grandi città e in più zone del Paese. L’impegno consortile si è focalizzato su azioni di formazione degli operatori tramite seminari e masterclasses, così come di educazione e fidelizzazione dei consumers tramite corsi di cucina presso “Pizza School” che mettessero in luce le peculiarità del nostro formaggio e le differenze fra le varie stagionature.
La diffusione di informazioni utili a meglio comprendere la qualità del Parmigiano Reggiano ha permesso a numerosi blogger di postare svariate ricette e indicazioni in merito all’uso del prodotto, tanto da sviluppare un “Ambassador Program”. Anche le piattaforme social Facebook e Twitter sono state mantenute attive dall’agenzia.
Sono stati sfruttati anche canali più tradizionali come televisione e radio, grazie alla storica collaborazione con Mary-Ann Esposito e Lynne Rossetto Kasper.
Da segnalare la partecipazione alla rinomata manifestazione fieristica “Summer Fancy Food Show” di New York, preceduta da un tradizionale evento trade oramai atteso dagli operatori americani.

Svizzera
La Svizzera continua a rappresentare un importante mercato all’interno del continente europeo: ciò è dovuto a un grande interesse dei consumatori svizzeri per i formaggi, ma anche a una loro approfondita conoscenza del settore lattiero-caseario e a un’ottima attenzione verso le qualità organolettiche e nutritive dei formaggi. Proprio per questo, il Consorzio si è impegnato a promuovere il Parmigiano Reggiano assieme all’agenzia Organize Communication, rivolgendosi in particolare a chef emergenti, al fine di accrescere la conoscenza della versatilità e delle caratteristiche peculiari del prodotto.
Di particolare rilevanza si è rivelata la collaborazione con la rivista Marmite Magazine, ideatrice della competizione Marmite Youngster. Concorso dedicato ai giovani chef che, grazie alla creazione di ricette innovative da parte dei partecipanti, ha messo in luce le peculiarità del Re dei Formaggi.



Scarica il capitolo "Attività di comunicazione nei paesi esteri" in pdf