• Codice Etico e Modello Organizzativo

Codice Etico e Modello Organizzativo

Il Modello di Organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D. Lgs. n. 231/01

IL MODELLO ORGANIZZATIVO D.Lgs. 231/2001

COSTITUZIONE E PRINCIPI

Il decreto legislativo 8 giugno 2001 n.231 ha introdotto nell’ordinamento italiano la disciplina della “responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato”.
Secondo tale normativa, le società possono essere ritenute responsabili per alcuni reati commessi o tentati, nell'interesse o a vantaggio delle scoetà stesse.

Attraverso l'adozione del Modello Organizzativo, il Consorzio persegue l’obiettivo di dotarsi di un complesso di principi generali di comportamento e di previsioni che risulti idoneo a rispondere efficacemente alle finalità e alle prescrizioni di cui al Decreto, nonché alle successive modificazioni intervenute, tanto nella fase di prevenzione alla commissione dei reati presupposto, quanto nella fase di controllo dell'effettiva e sostanziale attuazione del Modello Organizzativo e dell'eventuale applicazione di sanzioni.

Scarica il Modello Organizzativo in formato PDF

CODICE ETICO

Il Consorzio adotta altresì un Codice Etico, nel quale vengono puntualmente annoverati i principi ispiratori della filosofia propria del Consorzio medesimo, la quale mira ad orientare le scelte e le condotte di quanti, a vario titolo e livello, agiscono per conto e nell'interesse del Consorzio.

Scarica il Codice Etico in formato PDF

PRINCIPI GENERALI

Il Consorzio fa propri i seguenti principi generali, espressi nel proprio ordinamento giuridico, che dovranno essere comunque rispettati da tutti i Destinatari:

  • Principio di legalità:
    Ogni transazione deve essere legittima, rispettosa di norme, regolamenti e procedure, nonché conforme alle disposizioni del Modello.
  • Principio di separazione:
    Ogni transazione deve essere rispettosa del principio della separazione delle diverse funzioni societarie: nessun operatore può controllare un intero processo aziendale.
  • Principio di conformità alle deleghe:
    Ogni atto deve essere posto in essere da chi ne ha i poteri: a tal fine, i poteri autorizzativi di firma devono essere coerenti con le responsabilità organizzative assegnate.
  • Principio di accountability:
    Ogni operazione, transazione e azione deve essere verificabile, documentata, coerente, congrua e basata su informazioni documentabili e complete.
  • Principio di trasparenza:
    Ogni transazione aziendale deve essere aperta ad analisi e verifiche oggettive con puntuale individuazione dei soggetti e delle funzioni aziendali coinvolte.
  • Modalità di gestione delle risorse finanziarie:
    Il sistema di gestione delle risorse finanziarie deve assicurare la separazione e l’indipendenza tra i soggetti che concorrono a formare le decisioni di impiego delle risorse, coloro che attuano tali decisioni e coloro ai quali sono affidati i controlli circa il loro impiego.

ORGANISMO DI VIGILANZA E CONTROLLO

Ogni informazione in merito alla possibile violazione dei principi previsti dal presente Codice o dallo spirito dello stesso dovranno essere immediatamente segnalati all’Organismo di Vigilanza:

Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano
Via J.F. Kennedy, 18
Reggio nell’Emilia (Italia)
Oppure via email al seguente indirizzo:
ODV@parmigianoreggiano.it

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette

Allegati