• 2003

UN MUSEO CELEBRA LA STORIA DEL PARMIGIANO REGGIANO

La struttura favorirà una conoscenza più approfondita del "re dei formaggi”


Reggio Emilia, 28 novembre 2003 - "Con l'inaugurazione del Museo del Parmigiano Reggiano il territorio si arricchisce di un luogo interamente dedicato al "re dei formaggi" e lo celebra come testimonianza di un passato che ha saputo consolidare una tradizione mantenutasi viva e inalterata fino ai giorni nostri".
E' quanto ha dichiarato Andrea Bonati, presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, in vista dell'inaugurazione del Museo del Parmigiano Reggiano di Soragna, in programma domani, sabato 29 novembre, alle ore 11.

Riconoscendo all'Assessore all'Agricoltura della Provincia di Parma, Albino Ivardi Ganapini, il merito di aver attivato l'iniziativa dei Musei del Cibo, Bonati ha affermato: "Il museo celebra il profondo legame del Parmigiano Reggiano con il territorio e riconduce questo legame nella storia, affermandone così l'inscindibilità. Ma soprattutto riconosce che i nostri prodotti, solo se preservati nella custodia delle tradizioni, possono essere cultura viva e testimonianza attiva del passato. I nostri padri ci hanno affidato il compito di mantenere questo prezioso patrimonio, preservando le regole produttive e le peculiarità legate alla zona d'origine."

Collocato nella zona della Bassa Parmense, ricca di itinerari gastronomici e turistici dei quali i produttori di Parmigiano Reggiano sono parte attiva grazie alle visite ospitate presso i caseifici di produzione, questo museo acquista un'importante funzione educativa delle nuove generazioni alla "cultura del cibo" e al "cibo come cultura".

Informazioni sul Museo del Parmigiano Reggiano:

Presentandosi come una sorta di itinerario per conoscere da vicino la storia del formaggio, dalle sue origini fino ad oggi, ripercorrendo le fasi di lavorazione e di commercializzazione, quello di Soragna è il primo di tre Musei del Cibo che sorgeranno nel Parmense per volontà del Comitato Promotore dei Musei del Cibo di Parma, sostenuti dai Consorzi del Parmigiano Reggiano e del Prosciutto di Parma e finanziati da Provincia di Parma, Agenda 2000, Comuni interessati e Fondazione Monte di Parma.
Curato dal prof. Mario Zannoni, il Museo è realizzato nella struttura di un antico "casello" di inizio '800 all'interno della corte della Rocca del principe Meli Lupi, appositamente restaurato.
La presenza, nei diversi ambienti, di strumenti e utensili d'epoca, illustrati da appositi pannelli, aiuta a comprendere la storia di questo formaggio e l'evoluzione produttiva registrata nel corso dei secoli.
La visita si conclude con una degustazione di Parmigiano Reggiano e con la possibilità di acquisto.
Il museo resta aperto nei weekend e su prenotazione.
Il prezzo del biglietto, pari a 5 Euro, prevede la visita con degustazione di formaggi di diversa stagionatura.
Sito web: www.museidelcibo.it
Per informazioni sulle visite al museo: Parma Turismi 0521.228152 oppure 0524.597909.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette