• 2005

IL "COLTELLINO D'ORO" A VALERI MORGUN,DIRETTORE MEDICO DEL CENTRO "YURI GAGARIN"

La premiazione nell'ambito della Festa dei caseifici bolognesi del Parmigiano Reggiano

Bologna, 14 Giugno 2005 - Nell'ambito dell'annuale Festa dei caseifici bolognesi del Parmigiano Reggiano, svoltasi a Rocca Roffeno nell'Appennino bolognese, il colonnello Valeri Morgun, direttore medico del Centro spaziale "Yuri Gagarin" di Mosca, ha ricevuto da Oriano Caretti, presidente della Sezione di Bologna del Consorzio, il premio "Coltellino d'Oro". Un riconoscimento con cui si intende premiare il ruolo fondamentale svolto nell'introduzione del Parmigiano Reggiano nella dieta dei cosmonauti dal colonnello Morgun, che ha condotto personalmente le ricerche e le sperimentazioni sul nostro formaggio.
Responsabile della preparazione medica e psicologica dei cosmonauti (piloti e tecnici) che devono affrontare viaggi spaziali, durante i quali il loro fisico è sottoposto a continui stress - come la sollecitazione per uscire dalla gravitazione terrestre o gli effetti sul sistema nervoso centrale, sull'equilibrio e sull'apparato scheletrico, che si impoverisce di calcio nelle missioni di lunga durata per assenza della gravità - Morgun ha avuto quindi il compito di aiutare gli astronauti a raggiungere le migliori condizioni psico-fisiche per poter prender parte con successo alle missioni spaziali. Un risultato che può essere raggiunto anche attraverso un'alimentazione adeguata.
A questo proposito, già nel 2000 il colonnello Morgun ha inserito il Parmigiano Reggiano nella dieta seguita dai cosmonauti russi durante la preparazione ai viaggi spaziali e dopo le missioni di lunga durata, seguendo in prima persona le sperimentazioni per valutarne le caratteristiche nutrizionali e salutistiche. Inoltre, nel giugno del 2003, il nostro formaggio è entrato anche nella dieta seguita dagli astronauti russi durante i voli spaziali ed il Consorzio è diventato fornitore ufficiale del Centro "Yuri Gagarin".
Un altro passaggio fondamentale dell'avventura spaziale del "re dei formaggi" si è avuto nel gennaio del 2005, quando il Parmigiano Reggiano si è affermato nella dieta ufficiale di tutti gli enti spaziali; infatti, la Commissione spaziale internazionale MMOP (Multilateral Medical Operation Panel) ha approvato una nuova dieta, frutto del lavoro e dell'accordo dei vari enti spaziali, che prevede la presenza del Parmigiano Reggiano nell'alimentazione di tutti gli astronauti che partecipano alle missioni sulla Stazione Spaziale Internazionale.
Durante la serata il colonnello Morgun ha ricordato le ragioni scientifiche per cui il Parmigiano Reggiano è stato e continua ad essere adottato come alimento dello spazio, ragioni che sono da ricercare nelle sue proprietà: alta digeribilità, elevato contenuto in calcio nella forma assimilabile dall'organismo (utilissimo per il ripristino del calcio nelle ossa dopo la perdita dovuta all'assenza di gravità), assenza di conservanti ed additivi, piacevolezza e gradimento organolettico.

Nell'ambito della serata, la Sezione di Bologna ha consegnato i tradizionali premi al casaro ed al caseificio che si sono distinti nell'anno 2004. Il premio "Medaglia d'oro" è stato consegnato al casaro Graziano Valmori, ed il caseificio dove opera, la Nuova Cooperativa Casearia Castelfranco di Monteveglio, ha ricevuto il riconoscimento "Benemerenza 2004".

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette