• 2005

PER I CONSUMATORI EUROPEI "PARMESAN" FA RIMA CON ITALIA

E' questo il risultato di un'interessante ricerca commissionata dal Consorzio del Parmigiano Reggiano ad un istituto francese e presentata a Bruxelles

Reggio Emilia, 6 Ottobre 2005 - La netta maggioranza dei cittadini europei associa spontaneamente il termine "Parmesan" al nostro paese. Alla domanda "Quali sono le parole o le espressioni che vi vengono in mente se vi diciamo Parmesan?" hanno infatti risposto prontamente "Italia" ben il 96% dei tedeschi, il 92% dei francesi, il 90% degli inglesi, l'89% degli svedesi, l'85% dei Belgi, l'80% degli spagnoli ed il 51% degli estoni.
È questo l'interessante risultato di una ricerca sulla percezione del termine "Parmesan" presso il consumatore europeo commissionata dal Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano all'istituto francese TNS Sofres. Lo studio è stato presentato in questi giorni presso la sede Ice (Istituto Commercio Estero) di Bruxelles dal presidente, Andrea Bonati, e dal direttore, Leo Bertozzi, del Consorzio, che hanno incontrato i responsabili della Commissione Europea, alla presenza della dottoressa Laura La Torre, direttore generale del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, dei rappresentanti della cooperazione, della Coldiretti e di Assolatte.
"L'obiettivo di questa ricerca - dichiara il presidente del Consorzio, Andrea Bonati - era sottolineare come, alla luce della percezione ampiamente diffusa nei principali paesi europei, l'utilizzo improprio del termine "Parmesan" per la vendita di formaggi diversi dal Parmigiano Reggiano sia da ritenersi un abuso che genera confusione e inganno presso i consumatori. In particolare, in Germania, l'unico paese europeo che si ostina a sostenere la liceità dell'uso di questo termine per la produzione e la commercializzazione di formaggi che non hanno nulla a che vedere con il nostro Parmigiano Reggiano. Una posizione, questa, che ha spinto la Commissione Europea ad aprire una procedura di infrazione nei confronti del paese tedesco".
"L'incontro svoltosi a Bruxelles per la presentazione dei risultati della ricerca - conclude Bonati - ha fatto registrare un bilancio positivo ed ha rappresentato un altro, importante, tassello nella difesa della nostra Denominazione di origine, per garantire i produttori e soprattutto per fare chiarezza presso i consumatori europei".

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette