• 2005

IN LEGGERO AUMENTO LA PRODUZIONE DI PARMIGIANO REGGIANO

In gennaio si è registrato un + 2,34% rispetto allo stesso periodo del 2004


Reggio Emilia, 23 febbraio 2005 - In gennaio la produzione di Parmigiano Reggiano è risultata del + 2,34% rispetto allo stesso mese del 2004: il dato, scaturito dall'indagine svolta dal Consorzio, è riportato sul comunicato di febbraio del SI P-R - Sistema Informativo di filiera del Parmigiano Reggiano - un bollettino informativo (vedi allegato in pdf) rivolto al mondo della produzione e degli operatori, pubblicato dal Crpa (Centro Ricerche Produzioni Animali) e frutto di un accordo e della collaborazione tra Regione Emilia-Romagna, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Crpa, Agroter e Camere di Commercio del comprensorio.

"Questo leggero incremento - ha dichiarato Andrea Bonati, presidente del Consorzio - risulta inferiore rispetto al trend dell'anno scorso, che ha fatto registrare un aumento del 3,01% sul 2003; inoltre, è anche inferiore all'aumento ottenuto da altri prodotti caseari, che viaggiano a livelli decisamente superiori".

"Dall'inizio del 2005 - ha proseguito Bonati - nei caseifici sono state applicate le norme sulla rintracciabilità, che impongono un rigido controllo della produzione; a questo proposito, nel dicembre 2004 il Consorzio, assieme alle organizzazioni ed associazioni dei produttori, ha emanato il manuale con le linee guida per la corretta applicazione nei caseifici".
"La rintracciabilità nel nostro sistema produttivo - ha concluso Bonati - si basa sulla placca di caseina, introdotta nel disciplinare come marchio aggiuntivo fin dal 2002, con la quale numeriamo ogni singola forma prodotta. Tutto ciò ci consente sia di avere un preciso controllo sulla produzione sia di ottenere una maggiore efficienza nella verifica della produzione e nelle continue verifiche ispettive di vigilanza".

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette