• 2005

IL PARMIGIANO REGGIANO ALLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELLE STAZI0NI FERROVIARIE

Nel futuro saranno luoghi di grandi transiti, incontri culturali e scambi commerciali

Il Parmigiano Reggiano ha dato il benvenuto ai partecipanti del convegno "Next Station, le stazioni ferroviarie del futuro", prima Conferenza Internazionale sulle Stazioni Ferroviarie, celebratasi a Roma dal 2 al 4 febbraio. Nella stupenda cornice dell'Acquario Romano, un'opera in stile Liberty dell'inizio '900, i partecipanti alla Conferenza, convenuti da tutte le parti del mondo per discutere sull'evoluzione futura delle stazioni ferroviarie, hanno trovato ad accoglierli una forma di Parmigiano Reggiano, che una volta tagliata a ruota in modo impeccabile, ha campeggiato sulla tavola del buffet, insieme al "cugino" Prosciutto di Parma.

In seguito all'invito degli organizzatori - l'Unione Internazionale delle Ferrovie e il Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani - il Consorzio ha partecipato alla convention non solo perché il Parmigiano Reggiano rappresenta una delle icone del buon cibo italiano conosciuto nel mondo, ma soprattutto per presentare, con le parole del direttore del Consorzio, Leo Bertozzi, un prodotto Dop fortemente legato al territorio d'origine, ma con connotazioni globali, che può essere proposto nelle cucine e nelle presentazioni gastronomiche dei ristoranti delle future e avveniristiche stazioni ferroviarie di tutto il mondo.

I plastici dei progetti di queste stazioni testimoniavano come, all'interno di scenari urbanistici ed architettonici nuovi, si svilupperà un nuovo ruolo delle stazioni ferroviarie, pensate come luoghi di grande transito (in Europa c'è un flusso di 13 miliardi di persone all'anno, pari a 35 milioni di persone al giorno), ma anche e soprattutto come luoghi dove celebrare eventi culturali, incontri tra persone, scambi commerciali, e come sedi di cinema e ristoranti.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette