• 2009

ACCORDO A MODENA TRA CASEIFICI E RISTORAZIONE: PRESENTATA LA GUIDA DEI CASEIFICI

Un progetto di marketing territoriale è realizzato grazie a un accordo tra la Sezione di Modena del Consorzio del Parmigiano Reggiano e il Consorzio "Modena a Tavola"

Modena, 11 giugno 2009 - Grande alleanza, a Modena, tra Parmigiano Reggiano e ristorazione. La Sezione di Modena del Consorzio del Parmigiano Reggiano e il Consorzio Modena a Tavola hanno infatti definito un accordo che va a rafforzare la collaborazione e le sinergie per l'attività di valorizzazione del patrimonio enogastronomico e delle tradizioni culinarie del modenese, con particolare attenzione al Parmigiano Reggiano.

I due enti hanno concordato un progetto integrato di marketing territoriale, sotto il nome “Le Stagioni del Parmigiano Reggiano”, per qualificare e ampliare la presenza del formaggio Parmigiano Reggiano nella rete dei ristoranti aderenti a Modena a Tavola. Sono così state programmate una serie di iniziative congiunte che puntano a consolidare il rapporto diretto tra ristorante e caseificio e, conseguentemente, a individuare nella ristorazione una sorta di "ambasciatore del Parmigiano Reggiano", uno dei canali privilegiati per la promozione del prodotto.

L'accordo si propone l’obiettivo di sviluppare il consumo del Parmigiano Reggiano in modo alternativo rispetto al consumo come grattugiato (ingrediente), cioè più come alimento e in varie occasioni (aperitivo, antipasto, secondo piatto, fine pasto). Inoltre si vogliono accompagnare i clienti dei ristoranti per far loro scoprire e valorizzare i profumi, gli aromi e i sapori del Parmigiano Reggiano nelle varie stagionature e la distintività del prodotto, valorizzando i singoli produttori e i singoli ristoranti mediante azioni di comunicazione congiunte.
Anche a questo fine sarà instaurato un rapporto diretto tra i caseifici della provincia di Modena e i ristoranti aderenti a Modena a Tavola, per realizzare una filiera di fornitura diretta del prodotto e per promuovere reciprocamente le due attività (del caseificio e del ristorante).

Modena a Tavola e i ristoranti si impegnano, tra l’altro a introdurre il Parmigiano Reggiano nel menù e ad evidenziare il prodotto e le stagionature utilizzate, citando anche il caseificio produttore. In particolare il menù dovrà contenere almeno 3 piatti in cui si utilizzi il Parmigiano Reggiano (come antipasto e/o primo piatto o secondo e/o fine pasto).
Per la fornitura, il ristoratore potrà usufruire di standard di qualità "EXTRA" garantiti dal Consorzio del Parmigiano Reggiano, che individuerà un gruppo di produttori ai quali il ristoratore si rivolgerà per acquistare il prodotto, fornendo la scheda organolettica personalizzata con i riferimenti del produttore.
Nei periodi in cui si concentreranno specifiche iniziative promozionali, nei ristoranti (all’interno dei quali sarà distribuito materiale informativo e potranno essere allestiti spazi espositivi specifici) vi sarà l'introduzione del "Piatto di benvenuto", ovvero Parmigiano Reggiano, offerto con l'aperitivo.
Anche nella determinazione del prezzo sono stati posti dei criteri di riferimento. In particolare, il Consorzio coordinerà una politica di prezzi con i caseifici individuati, invitando a prendere come riferimento il bollettino settimanale della Borsa Merci di Modena per la produzione fino a 30 mesi e oltre, aumentato di 1 euro.
Il Consorzio di tutela selezionerà inoltre il formaggio di qualità "EXTRA" (con stagionatura minima di 18 mesi ma con una ulteriore selezione oltre a quella effettuata ai 12 mesi e marchiatura) che occorrerà per offrire il piatto di benvenuto.
I ristoranti aderenti potranno utilizzare il marchio del Consorzio del Parmigiano Reggiano per le attività concordate, e parimenti anche i caseifici potranno utilizzare il marchio "Modena a Tavola", come segno di riconoscimento reciproco.
Nasce quindi una nuova opportunità per il pubblico di approfondire la conoscenza di uno dei prodotti principe fra le tipicità modenesi, e si consolida il rapporto di collaborazione fra due Consorzi che già in più occasioni hanno concorso alla realizzazione di progetti non solo di promozione gastronomica, ma di tutto il territorio modenese.

UNA GUIDA AI CASEIFICI MODENESI

Proprio in occasione della presentazione dell'accordo con Modena a Tavola, la sezione consortile di Modena ha messo in campo un’ulteriore novità, che si inserisce perfettamente nell'attività di marketing territoriale che orienta l’accordo con i ristoratori.
Si tratta della guida dei caseifici della provincia di Modena: "Le strade del Parmigiano Reggiano - Caseifici e territorio nella provincia di Modena", realizzata dalla Sezione di Modena e pubblicata dalla casa editrice Eccentrico con testi di Francesca Zanetti.
Siamo in presenza di una novità assoluta. E' infatti una guida dedicata ai caseifici che producono il Parmigiano Reggiano nella provincia di Modena, ma è anche la prima mai realizzata nel comprensorio di produzione del Parmigiano Reggiano.
Lo scopo è quello di presentare i singoli caseifici e di renderli facilmente rintracciabili, grazie a mappe schematiche che permettono di individuare i caseifici produttori di Parmigiano Reggiano con punto vendita aperto al pubblico e indicano i siti di interesse culturale, artistico e ambientale presenti nella zona.
Acquistare il Parmigiano Reggiano dal produttore diventa quindi occasione per scoprire e riscoprire il territorio di origine di questa significativa eccellenza gastronomica: godere della bontà di un prodotto tradizionale e genuino apprezzando al contempo le caratteristiche uniche dei luoghi che hanno contribuito a renderlo così speciale.
Completano il volume alcune informazioni sui principali eventi ed appuntamenti: gastronomia, ricorrenze e celebrazioni, feste popolari e tradizioni, eventi culturali.
In continuità con la valorizzazione della ristorazione modenese di qualità e con l'accordo con Modena a Tavola, vengono indicati anche i ristoranti che aderiscono al Consorzio.
La guida sarà messa a disposizione del pubblico presso i caseifici della provincia che hanno il negozio di vendita, presso tutti i ristoranti di Modena a Tavola, alla Sezione di Modena del Consorzio, agli uffici turistici dei comuni della provincia e presso le biblioteche della provincia.
Sarà presto preparata anche una guida satellitare per guidare gli automobilisti, tramite il navigatore, direttamente al caseificio.

Alcune immagini della guida si possono trovare a questo indirizzo internet: 
http://www.eccentrico.eu/lestrade
 
Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette