• 2009

PARMIGIANO REGGIANO ABBINATO AI GIOCHI DEL MEDITERRANEO

Alai: “una presenza a sostegno delle vendite sui mercati internazionali”

Reggio Emilia, 25 giugno 2009  -  Nuovo grande abbinamento tra sport e Parmigiano Reggiano. Dopo le Olimpiadi di Pechino del 2008 e il recente Giro d’Italia del centenario, il Consorzio sarà tra i protagonisti, a “Casa Italia-Coni” dei Giochi del Mediterraneo al via a Pescara, nell’ambito di una partneship che si protrarrà sino alle Olimpiadi invernali di Vancouver, nel 2010.

“L’abbinamento con i grandi eventi sportivi – spiega il presidente del Consorzio, Giuseppe Alai - non è soltanto legato al fatto che proprio per chi pratica attività fisiche (professionistiche, dilettantistiche, di puro svago) il Parmigiano Reggiano è un componente essenziale della dieta per le sue caratteristiche di altissima digeribilità e il contenuto proteico e di preziosi oligoelementi, ma è un modo per proporre il nostro prodotto sulla scena internazionale, consolidando le azioni finalizzate alla ricerca di nuovi sbocchi di mercato che già si sono concretizzate con importanti accordi con gli esportatori e ci vedono impegnati nel ritiro di 63.000 forme da destinare proprio ad azioni promozionali all’estero”.

“Il continuare ad avvalersi del marchio di fornitori ufficiali degli azzurri impegnati in grandi competizioni – prosegue Alai – è peraltro l’esplicito riconoscimento del valore nutrizionale del nostro prodotto e di una qualità senza compromessi- che va adeguatamente valorizzata – legata alla sua naturalità, all'assenza di additivi e conservanti”.
Ma c’è un terzo aspetto che Alai richiama a sostegno della partnership con il Coni: “questi eventi mettono in relazione atleti, popoli e nazioni, e crediamo sia importante essere presenti con un prodotto che è anch’esso espressione di una relazione genuina e forte tra uomini che competono ma sanno anche cooperare per difendere un sistema di valori e un sistema imprenditoriale dal quale nasce una delle grandi eccellenze agroalimentari mondiali”.
Sullo sfondo, anche una ragione storica per l’abbinamento con i Giochi del Mediterraneo: fin dalle origini il Parmigiano Reggiano è stato un formaggio da esportazione, ha iniziato a viaggiare per terra e a navigare per mare, nel Mare Mediterraneo. Non a caso il primo documento in cui si cita il "caseus parmensis" è stato ritrovato a Genova nel 1254: fin dal medioevo, dunque, il parmigiano reggiano ha solcato il mare Mediterraneo.
 

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette