• 2010

“Coltellino d’oro” a Franco Colomba, C.T. del Bologna F.C.

Bologna, 17 giugno 2010  -  L’annuale “Festa del casaro bolognese” si è confermata momento conviviale importante per gli amministratori e i casari dei caseifici bolognesi, che con calore hanno accolto l’ospite d’onore della serata, Franco Colomba, a cui è stato conferito il “Coltellino d’oro”, massimo riconoscimento del Consorzio a personalità che abbiano contribuito a diffondere, con la loro attività, la notorietà del territorio e la sua cultura. Franco Colomba inizia la sua carriera sportiva nelle formazioni giovanili del Bologna calcio, nel ruolo di centrocampista. Esordì in prima squadra con i colori rossoblù nel campionato 1973/74, collezionando ben 198 presenze in serie A.

La sua carriera di calciatore non termina nel Bologna, ma dalla città felsinea e dal Dall’Ara non se nè mai andato, perchè evidentemente il suo cuore "batte rossoblù". Infatti, a ottobre dell’anno scorso, dopo aver ricevuto l’incarico di sedere sulla panchina del Bologna, le sue prime parole sono state:”Questa è una gioia immensa”.

Il “suo” sogno era allenare la “sua” squadra e nel girone di ritorno ha somministrato alla squadra un concentrato di autostima e tranquillità, come solo un allenatore-psicologo può fare portando il Bologna a garantirsi la permanenza in serie A.



Durante la serata è stato poi consegnato un riconoscimento al caseificio e al rispettivo casaro che hanno ottenuto il miglior risultato alla marchiatura del Consorzio nella provincia di Bologna. Il premio "Targa d’argento" è andato al Caseificio “Canevaccia” di Gaggio Montano, e la "Medaglia d’oro" al casaro Dino Zaccaria.

Alla serata hanno partecipato, insieme agli amministratori del Consorzio, Tiberio Rabboni, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, e Gabriella Montera, assessore all’Agricoltura della Provincia di Bologna.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette