• 2011

Anche quest’anno il Parmigiano-Reggiano al Foodex di Tokyo

Calano le presenze totali, ma aumentano quelle degli asiatici non cinesi, rendendo così il Foodex la fiera alimentare sempre più baricentro per il continente asiatico.

Reggio Emilia, 28 marzo 2011 – Non sono mancati i messaggi di solidarietà partiti dal Consorzio indirizzati alla popolazione giapponese colpita dal terremoto e tsunami.Sentimenti di vicinanza e condivisione sono stati espressi anche ai rappresentanti del Consorzio nella terra del Sol Levante e agli operatori con i quali vengono intrattenuti frequenti rapporti.Pochi giorni prima dei drammatici eventi, il Consorzio aveva partecipato al Foodex di Tokyo, la più importante manifestazione agro-alimentare del mercato asiatico, che si è svolta dall’1 al 4 marzo. All’interno del padiglione italiano ICE, il Consorzio del Parmigiano-Reggiano ha condiviso lo stand con il Consorzio del prosciutto di Parma, al fine di dare un seguito al progetto dell’Unione Europea di promozione dei prodotti Dop sui mercati terzi, conclusosi il 15 febbraio scorso.

È stata proprio la frontiera delle Dop come prodotto riconoscibile a tutela dei produttori e dei consumatori a trovare interessanti punti di incontro con gli operatori, le istituzioni e la stampa giapponese. I contributi dell'UE per questo progetto sono stati destinati alla promozione e alla diffusione delle Dop sui mercati terzi, e questo progetto è stato fondamentale per comunicare non solo le caratteristiche del Parmigiano-Reggiano e del Prosciutto di Parma, ma anche l'importanza della tutela del prodotto, utilizzando i testimoni DOP più importanti e più famosi, come appunto i due prodotti citati. Anche i giapponesi infatti si trovano a dover combattere per la tutela dei loro prodotti di eccellenza, come i tè verdi, le produzioni avicole, il riso, la famosa (e costosa) carne di Kobe, anch'essi contraffatti e plagiati sui mercati dell'Europa o degli Stati Uniti. Quindi uno degli scopi del progetto è stato creare sensibilità sull'importanza delle DOP e una sinergia istituzionale affinché si possano instaurare metodi bilaterali di controllo e di tutela.

Anche quest’anno il Parmigiano-Reggiano al Foodex di Tokyo

L’attività di stand ha consolidato e rafforzato i rapporti con gli importatori e con gli opinion leader, ed al contempo ha creato nuovi tipi di contatti. Sempre nell’ambito dello stand, si è svolta la tradizionale attività di degustazione guidata, con lo scopo di far assaggiare il Parmigiano-Reggiano in maniera mirata, spiegandone quindi tutte le caratteristiche.
La delegazione del Parmigiano-Reggiano era costituita da Marco Prandi, consigliere del Consorzio, e Simone Ficarelli. Presso lo stand sono transitati l'onorevole Paolo Russo, presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, e l'onorevole Sandro Brandolini, oltre che l'ambasciatore Italiano in Giappone, Vincenzo Petrone e il presidente dell’ICE, Umberto Vattani.

Anche quest’anno il Parmigiano-Reggiano al Foodex di Tokyo

Al Foodex di Tokyo il Consorzio del Parmigiano-Reggiano ha ormai una presenza trentennale. Si tratta di una manifestazione che vede ogni anno la partecipazione di 100.000 visitatori e più di 2.000 espositori , a conferma del fatto che nonostante la fase non brillante dell’economia giapponese, gli operatori locali e internazionali hanno continuato a credere nelle potenzialità di questo mercato.

Per quanto riguarda il nostro comparto, il 2010 ha dato risultati favorevoli ed incoraggianti. Infatti, nonostante nel 2009 si sia registrata una flessione delle esportazioni dei nostri formaggi a pasta dura, flessione dovuta principalmente al tasso di cambio e all’incremento del prezzo, il 2010 ha visto la ripresa delle stesse ed un incremento del + 4% rispetto all’anno precedente.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette