• 2011

Aicig: I Consorzi uniti chiedono la programmazione dei volumi produttivi

E' intervenuto a Bolzano il vicepresidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Adolfo Filippini. Riportiamo il comunicato di Aicig in seguito all'assemblea.

ASSEMBLEA DI AICIG (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche): TUTTI I CONSORZI UNITI CHIEDONO LA PROGRAMMAZIONE DEI VOLUMI PRODUTTIVI

Bolzano, 31 marzo 2011 - Ieri a Bolzano, ospite dei Consorzi Speck Alto Adige IGP, Stelvio DOP e Mela Alto Adige IGP, si è svolta l’assemblea annuale di Aicig che rappresenta circa il 93% della produzione Dop e Igp.

Dopo un ampio esame della situazione comunitaria e nazionale, si è focalizzata l’attenzione sul ruolo dei Consorzi e sulla possibilità, per questi ultimi, di regolamentare i volumi delle produzioni.

“Il sistema Consorzi che rappresenta oltre 10 miliardi di euro afferma il Presidente di Aicig Giuseppe Liberatorechiede con forza un ruolo più deciso e forte per una crescita di un settore fondamentale per l’intera economia agricola nazionale. La programmazione delle produzioni è uno strumento fondamentale”.

Aicig chiede quindi al Governo italiano e soprattutto alle Istituzioni comunitarie che nel nuovo Pacchetto Qualità in discussione al Parlamento Europeo ed alla Commissione Europea sia introdotta questa possibilità di programmazione delle produzioni Dop e Igp.

Si confida nel nuovo Ministro Romano che già dal suo primo giorno di insediamento ha dimostrato grande sensibilità nei confronti del settore.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette