• 2011

Corri bene, mangia meglio, salva il cuore

A Parma la CardioRun, corsa di 10 km, e un incontro scientifico con i Consorzi delle DOP più famose per promuovere il movimento fisico e una corretta alimentazione come prevenzione e riabilitazione cardiovascolare

Parma 12 settembre 2011 -  Nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 settembre 2011, a Parma, si è svolta la prima edizione di CardioRun, gara podistica inserita all’interno di Cariparma Running, tradizionale evento sportivo organizzato in collaborazione con il CUS Parma.

La CardioRun, oltre ad essere un evento sportivo, ha toccato temi di approfondimento scientifico sugli effetti dell'alimentazione e degli stili di vita a vantaggio del cuore, grazie all’iniziativa della Fondazione per il tuo Cuore dell’ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri) e dalla società Gruppo Italiano di Cardiologia Riabilitativa e Preventiva (GICR-IACPR). Medici cardiologi, quindi, direttamente in campo, hanno coinvolto i migliori prodotti alimentari. Infatti, su questi temi, sabato 10, alla Camera di Commercio di Parma, si è tenuto l’Incontro Scientifico "Corretta alimentazione e attività fisica per una efficace prevenzione cardiovascolare", durante il quale sono intervenuti, insieme agli autorevoli esponenti nazionali del mondo della cardiologia e della nutrizione, i rappresentanti dei Consorzi del Parmigiano Reggiano, del Prosciutto di Parma e dell’ Olio d’Oliva Chianti Classico.
Hanno infatti preso la parola Leo Bertozzi
, direttore del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Gianni Mozzoni, vicepresidente del Consorzio del Prosciutto di Parma, e Fiammetta Nitti Grifi e Farida Furini del Consorzio Olio DOP. Gli argomenti del dibattito si sono concentrati sui recenti studi delle proprietà e delle caratteristiche dei prodotti ed in particolare sulla lavorazione, sugli strumenti utilizzati, sulle proprietà nutritive, sul gusto, sulle stagioni necessarie per raggiungere la maturazione e sulle nuove tecniche.

I Consorzi, non hanno solo partecipato a quest’incontro ma hanno anche supportato e presenziato all’intera manifestazione.

Da sottolineare che la CardioRun sarà anche valida come Campionato Italiano Cardiologi di corsa su strada. La corsa ha permesso ai cardiologi di fungere da modello per il cittadino da un lato e uno stimolo e garanzia per coloro che hanno gia’ avuto un evento coronarico dall’altro. Una situazione ideale quindi per la diffusione di una cultura dell'attività fisica come forma di prevenzione primaria (popolazione sana) e secondaria (dopo un evento cardiovascolare). E' inoltre una straordinaria opportunità per acquistare e mantenere una più equilibrata e “rosea” salute mentale.

Vai alla galleria fotografica