• 2011

A Massimo Bottura la 3° stella Michelin

Il Parmigiano-Reggiano da sempre nelle ricette dello chef numero uno al mondo

Modena, 17 novembre 2011 – Le conferme, quando meritate, danno felicità. E quella avuta da Massimo Bottura nella giornata di ieri, è strameritata. Infatti, il 16 novembre si è tenuta, a Milano, la 57° edizione della Guida, durante la quale all’Osteria Francescana di Modena, il ristorante dello chef Massimo Bottura, è astata assegnata la terza stella Michelin, segno di grande eccellenza se si pensa che sono solo sette i ristoranti “trestellati” in Italia. 

Questo rappresenta una grande traguardo per Massimo Bottura, che era già stato nominato “chef dell’anno” lo scorso febbraio, dopo aver anche ottenuto le prime due stelle e i riconoscimenti de l’Espresso e del Gambero Rosso.


“Sono particolarmente felice per Massimo – ha dichiarato Giuseppe Alai, presidente del Consorzio – perché l’inizio della sua carriera fin da subito è stato segnato da una indelebile impronta territoriale. Sono orgoglioso dell’esaltazione che Massimo Bottura ha sempre fatto del Parmigiano-Reggiano, interpretandolo in modo sublime all’interno delle sue creazioni”. 

Massimo, infatti, conserva un forte legame con tutti i prodotti del suo territorio e con la tradizione modenese, di volta in volta rinnovata con un linguaggio gastronomico che stupisce e incanta, diventandone l’ambasciatore nel mondo, ed il rapporto con il Consorzio del Parmigiano-Reggiano è infatti nato in modo spontaneo, grazie all’eccellenza del prodotto e alla sensibilità di Bottura. Tradizione ed innovazione sono infatti le parole chiave del menù dell’Osteria Francescana di Massimo Bottura, che con la sua creatività riesce sempre ad emozionare la sua clientela. 


Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette