• 2011

Il Parmigiano-Reggiano a Squisito!

Anche quest'anno il Consorzio ha sostenuto la manifestazione presso la comunità di recupero di San Patrignano, dal 29 aprile al 2 maggio. Incontri e degustazioni allo stand del Consorzio per comprendere i segreti del “re dei formaggi"

Guarda la fotogallery

Reggio Emilia, 2 maggio 2011 - Per il terzo anno consecutivo, il Consorzio del Parmigiano-Reggiano ha sostenuto Squisito!, la manifestazione dedicata a chi ama la buona tavola, la storia e la cultura del cibo che si è svolta presso la Comunità di San Patrignano, a Rimini, dal 29 aprile al 2 maggio. Nella giornata del 1 maggio, presso lo stand del Consorzio, è venuto un ospite speciale, Giuliano Razzoli, campione olimpico di sci a Vancouver 2010, che insieme al presidente del Consorzio, Giuseppe Alai, ha visitato non solo gli stand gastronomici della manifestazione ma anche tutta la struttura della comunità di recupero per tossicodipendenti.

Squisito 2011 - Lo stand del Parmigiano-ReggianoSquisito 2011 - Lo stand del Parmigiano-Reggiano

“Abbiamo voluto essere presenti anche quest'anno a Squisito – ha sottolineato Giuseppe Alaiper essere in un luogo di incontri, di dibattiti e tavole rotonde, di esperienze gastronomiche, di degustazioni e assaggi, per discutere e fare esperienza del cibo. Qui abbiamo voluto presentare la filiera del nostro prodotto, che, essendo del tutto naturale e fortemente legato al territorio, è un esempio di qualità di produzione alimentare”"Inoltre, fare questi incontri a San Patrignano è un valore aggiunto, perché ci si rende conto, e nella visita con Giuliano Razzoli oggi lo abbiamo potuto toccare con mano, che da situazioni difficili come quelle che hanno vissuto i ragazzi ospitati da questa comunità di recupero se ne può uscire, anche in modo eccellente, puntando al meglio e aprendosi agli incontri con altre persone".

"Sono rimasto veramente stupito nel visitare la Comunità – ha dichiarato Razzoli, intervistato da alcuni giornalisti – perché da un centro per ragazzi così non ti aspetteresti mai tutta questa organizzazione e tutte queste attività. Praticamente è un paese per loro, dove gli stessi ragazzi fanno di tutto, dal cibo all’arte, tante attività che li aiutano nel loro percorso di recupero. Bisogna ringraziare strutture come questa che aiutano i ragazzi che si sono trovati in difficoltà a ritrovare la strada".

Squisito 2011 - L'intervista a Giuliano RazzoliSquisito 2011 - L'intervista a Giuliano Razzoli

Non sono mancate alcune domande sulla cucina e sul cibo, a cui Razzoli ha risposto affermando: "Da emiliano e da buongustaio, mi piace mangiare bene e a volte si sgarra. Cosa non manca mai nella mia dieta? Quando vado all’estero nella valigia c’è sempre qualche punta di Parmigiano-Reggiano, e poi non mi faccio mancare la pasta prima degli allenamenti; inoltre sto attento ai grassi, soprattutto durante l’allenamento, la verdura e la frutta sono fondamentali. L’importante è spaziare e variare la dieta".

Per porre l'attenzione alle caratteristiche del Parmigiano-Reggiano, nello stand del Consorzio sono state organizzate degustazioni guidate, attraverso le quali i visitatori non solo hanno conosciuto tanti segreti del buon Parmigiano-Reggiano, ma soprattutto hanno seguito il cammino che porta a percepire come è diverso di Parmigiano-Reggiano di diverse stagionature. Sotto la guida di assaggiatori dell'APR (l'Associazione di Assaggiatori dei Parmigiano-Reggiano), hanno potuto così cogliere le diversità di struttura, di odori, di aromi e di sapori tra un Parmigiano-Reggiano giovane (intorno ai 15 mesi) e un altro Parmigiano-Reggiano, prodotto dallo stesso caseificio, ma di maggiore stagionatura, come quelli di oltre 22 mesi e di oltre 30 mesi.

"Qui – prosegue Alaipossiamo incontrare persone particolarmente attente alla qualità e alla tradizione, alle quali vogliamo far conoscere di più e meglio il nostro formaggio, che nasce in modo naturale da latte crudo e si affina con la lunga stagionatura, assumendo caratteristiche che certamente si possono apprezzare pienamente se si hanno sufficienti informazioni anche su quegli aspetti di struttura e aroma che lo contraddistinguono”. "E' un modo molto concreto – continua Alaiper far sì che si possa cogliere con immediatezza che cosa significhi il tempo di stagionatura, una componente fondamentale nel nostro processo produttivo”.

Con la collaborazione del Consorzio Conva di Castelnovo ne’ Monti (nell’Appennino reggiano), i visitatori hanno potuto anche acquistare il Parmigiano-Reggiano della Latteria Cooperativa La Moderna di Bibbiano, già vincitrice della prestigiosa Grolla d'Oro al concorso Formaggi d’autore a Saint Vincent.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette