• 2011

Editoriale del presidente Giuseppe Alai

I prossimi ritiri di Parmigiano-Reggiano dal mercato

Con il bando Agea per gli indigenti e le attività promozionali estere sono in programma altri ritiri di Parmigiano-Reggiano da parte della I4S. Con il risultato che una quota di produzione, in crescita, viene sottratta al mercato.

Reggio Emilia, 19 luglio 2011  -  Anche nel mese di luglio sono proseguite le iniziative del Consorzio, di cui segnaliamo le più interessanti.

Innanzitutto vi è stata la pubblicazione del bando Agea (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), che prevede l'acquisto di formaggio a pasta dura Dop per l'aiuto alimentare agli indigenti. Almeno il 12% delle quantità acquistate saranno di Parmigiano-Reggiano, e per noi significa un quantitativo di forme intorno alle 10-11.000, che saranno ritirate dal mercato per essere poi assegnate agli indigenti attraverso associazioni assistenziali designate da Agea. Il bando, pubblicato il 22 luglio, coinvolge i produttori di Parmigiano-Reggiano anche per questa annata e consente di sottrarre una quantità di formaggio al mercato tradizionale. Rispetto agli anni precedenti la quantità quest’anno è diminuita, ma va anche detto che il prezzo è assolutamente significativo rispetto al passato, pari a 10,50 Euro/kg per un formaggio di almeno 12 mesi.
Gli interventi Agea degli anni passati hanno coinvolto il Parmigiano-Reggiano nel 2009 con la consegna di 88.000 forme, nel 2010 di 33.000 forme, mentre quest’anno, come detto, ci collocheremo intorno alle 10-11.000 forme. Ma quello che riteniamo più importante è l’attenzione che viene ancora una volta rivolta al nostro prodotto da parte dell'Agea. La società I4S provvederà a consegnare alle società che si sono aggiudicate il bando il numero di forme, già messe a disposizione dai caseifici, necessari per soddisfare la richiesta. La consegna avverrà a partire da settembre fino al dicembre prossimo.

Altro elemento importante riguarda le iniziative promozionali all'estero. Questa strategia di sostegno delle esportazioni attraverso le promozioni sui mercati esteri, perseguita dal Consorzio  negli ultimi anni, sta continuando anche per il 2011, con una somma messa a disposizione che si aggira intorno ai 4 milioni di Euro. Ma stiamo già pensando ai programmi del 2012. Infatti, siamo ormai nella fase conclusiva per la segnalazione delle opzioni di vendita delle forme che saranno ritirate l'anno prossimo dalla società I4S per essere poi destinate alle iniziative di promozione. Al momento attuale abbiamo ricevuto l'adesione al ritiro per 105.000 forme della produzione 2011. Il limite entro il quale segnalare le opzioni di vendita è il 30 agosto.

Tutte le operazioni di ritiro (sia per Agea, sia per le promozioni all'estero) diventano di fatto anche un’incisiva azione per alleggerire il mercato, soprattutto considerando l’aumento produttivo del 2011, che anche nel corso dell’ultimo mese ha fatto registrare un + 6,6 % (giugno 2011 sullo stesso mese del 2010). E' un dato assolutamente significativo e importante per la crescita dei quantitativi, che si potrebbe ripercuotere sul mercato; pertanto, è necessario fare in modo che sui mercati tradizionali, e in modo particolare sul mercato italiano, le quantità offerte non eccedano la domanda, per evitare che si possano trasferire sulle quotazioni conseguenze negative.

Il mercato in questo momento è in una fase di riflessione, vi è una leggera diminuzione dei prezzi e quindi c’è un rallentamento delle quotazioni rispetto all’euforia che avevamo tutti notato nei primi mesi del 2011. Ma questo livello di prezzo, se dovesse nel frattempo consolidarsi, anche grazie all’adesione dei caseifici alle iniziative di ritiro delle forme, si può considerare una condizione di mercato comunque ancora ampiamente accettabile. Bisogna far quindi leva sulla programmazione e sulle azioni del Consorzio, poiché vi è la possibilità di vedere i mercati stranieri espandersi ancora, soprattutto se riusciamo ad andare incontro alle nuove esigenze dei consumatori, che sono quelle di una maggiore e migliore conoscenza del prodotto autentico ed originale rispetto alle contraffazioni ed imitazioni del nostro Parmigiano-Reggiano.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette