• 2011

Informazioni Tecniche

La trasmissione dei dati di produzione

Si utilizzeranno sistemi sempre più rapidi e sicuri nella trasmissione dai caseifici dei dati che riguardano la produzione delle forme. A cura di Marco Nocetti, responsabile dell'Ufficio tecnico del Consorzio.

Reggio Emilia, 28 luglio 2011  -  L'obiettivo di raccogliere dai caseifici i dati di produzione delle forme di Parmigiano-Reggiano in tempi sempre più rapidi e con sistemi più sicuri è una necessità all'ordine del giorno del sistema caseifici – Consorzio. Ne parliamo con il dr. Marco Nocetti, responsabile del Servizio Tecnico del Consorzio.

Nell’ottica del rafforzamento della comunicazione informatica dei dati di produzione del Consorzio, quali novità vi sono in questo periodo?

Abbiamo avviato un progetto di ristrutturazione piuttosto impegnativo e ambizioso delle modalità di comunicazione di trasmissione dei dati tra Consorzio e caseifici, che parte dal presupposto che il disciplinare prevede ogni mese la trasmissione dei dati produttivi dal caseificio al Consorzio; questa trasmissione avviene oggi prevalentemente attraverso dei fax, che è un sistema molto dispendioso, soprattutto in termini di tempo.

Abbiamo approntato e stiamo mettendo a punto una serie di strumenti che proporremo ai caseifici per razionalizzare questo sistema di trasmissione dati.

Quali strumenti userete?

Si migrerà completamente sulla rete Internet, prevedendo strumenti a vario livello di complessità per adeguarsi alle diverse caratteristiche gestionali dei quasi 400 caseifici. Ci saranno delle possibilità estremamente leggere, che permetteranno di trasmettere i dati semplicemente attraverso una pagina del nostro sito web dedicata ad ogni singolo caseificio. Ci sarà in alternativa la possibilità di acquisire un software residente in caseificio; sarà uno strumento piuttosto leggero, tipo quello che proporremo noi ai caseifici e che permetterà comunque anche tutta una serie di altre funzionalità  utili al caseificio stesso per gestire la tracciabilità. Infine, sarà possibile utilizzare  altri strumenti, che sono già presenti in molti caseifici o che potranno essere acquistati sul mercato e che sono dotati di moltissime altre funzionalità, con cui noi ci potremo interfacciare, rendendo molto semplice la trasmissione dei dati al Consorzio, senza evidentemente un’ulteriore loro imputazione .

Quindi, un aspetto importante  anche che vede in questo caso protagonisti i caseifici, che avranno un’interazione immediata in modo diretto per poter colloquiare con il Consorzio per i vari aspetti legati alla produzione e non…

Certo, intanto verrà creato questo collegamento su cui potranno correre molti dati; indubbiamente ci sarà fin da subito un vantaggio notevole in termini di tempo e di riduzione degli errori. E' chiaro che in una prospettiva di medio termine, e abbiamo già delle ipotesi sul tavolo, ci potranno essere vari altri dati che potranno venire trasmessi. In particolare, e questa è la novità fondamentale, si passerà dalla trasmissione del numero di forme prodotte alla lista delle forme prodotte, essendo ogni forma identificata con un codice tramite la placca di caseina; questo socchiude, anzi, spalanca una serie di possibilità molto interessanti per migliorare enormemente la gestione delle quantità e della qualità della produzione.   

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette