• 2013

Il Parmigiano Reggiano a "Cento mani di questa terra"

Anche quest’anno, il Consorzio sostiene l’evento creato dall’associazione “Chef to Chef Emiliaromagnacuochi” all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR)

Reggio Emilia, 11 aprile 2013 - Creare un solido rapporto fra grandi chef, istituzioni, grandi prodotti e grandi produttori per promuovere il nostro territorio, per andare nel mondo e per ricevere chi viene dal mondo. E’ questo l'obiettivo che l'Associazione Chef To Chef Emiliaromagnacuochi si è prefisso nel rinnovare per il secondo anno l’evento “Cento mani di questa terra”, che lunedì 15 aprile 2013, all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) vedrà riuniti i migliori chef della regione, i sommelier e i maître, appartenenti all’associazione, in un evento che viene sostenuto dal Consorzio del Parmigiano Reggiano.

Dalle 10 alle 18, un ricco programma di incontri (di 1 ora l’uno) e di scambi su vari temi – Confrontare, Approfondire, Scoprire, Raccontare, Solo donne, Degustare, Ospitare, Comunicare, Collaborare – a cui parteciperanno i migliori esperti e personalità del settore. Nell’area esterna della Antica Corte Pallavicina, per tutta la durata della giornata, saranno presenti artigiani, contadini, allevatori e produttori dell’Emilia Romagna che presenteranno i propri prodotti al pubblico presente.

Il Consorzio del Parmigiano Reggiano sarà presente con uno stand all’interno dell’area espositiva. In questa cornice verrà offerto in degustazione il formaggio in tre stagionature diverse con la possibilità, per gli intervenuti, di apprendere le corrette metodologie di degustazione e poterne apprezzare a pieno le caratteristiche distintive. Alle ore 17, il direttore Riccardo Deserti, interverrà nel dibattito dal titolo “Comunicare! I nuovi modelli di comunicazione nel cibo, tra storia e 2.0”. In seguito sarà la volta del presidente, Giuseppe Alai, che porterà il suo contributo al tema “Collaborare! Creare reti tra chef e territori”.

Vi sono alcuni concetti che interpretano meglio di altri il Parmigiano Reggiano: territorio, tradizione, natura, – ha dichiarato il presidente Giuseppe Alaima quando si pensa al Parmigiano Reggiano, si deve pensare anche a un sistema produttivo che vive la modernità nel saper adattare le scelte ai mercati, alle esigenze dei consumatori nel mondo, ai nuovi mezzi e strumenti di comunicazione. Il Parmigiano Reggiano, con la partecipazione e il sostegno a “Cento mani di questa terra”, offre questo patrimonio a chi fa cucina. Un patrimonio che i produttori, nel corso dei decenni, hanno voluto tutelare e salvaguardare con tenacia.

Piacere per la mente, ma anche per il palato: durante la manifestazione, infatti, saranno offerti in degustazione i piatti che gli chef presenti prepareranno con gli ingredienti e i prodotti del territorio, come appunto il Parmigiano Reggiano che sarà protagonista di numerose ricette.

Coltello e Parmigiano-Reggiano
Ricette